Dal territorio con l'aiuto dei lettori. Aggiornamenti continui
>>>comunicaci la tua notizia<<<
Spettacolo a Palombara Sabina


05 novembre 2021
Valeria Mezzanotte, talento e amore per la musica
Esce oggi il secondo brano della giovane cantautrice palombarese

Il talento e la passione sono le basi su cui costruire i propri sogni. Una combinazione magica e alchemica che anima il cuore di Valeria Mezzanotte, diciassettenne ragazza di Palombara Sabina, appassionata di musica, canto e già giovane cantautrice di buon successo. La storia d’amore con l’arte delle note incastonate tra di loro è iniziata con la musica classica. Il merito e l’intuizione sono stati di papà Faustino che l’ha avviata al pianoforte classico, insegnamento che le ha permesso di entrare nel Conservatorio di Frosinone e seguire lezioni private di piano moderno.

Nota dopo nota, accordo dopo accordo, è nata in Valeria la passione dell’approfondimento, da sempre la molla, in ogni campo e carriera, che fa scattare lo studio autonomo e la voglia di saperne sempre di più. Così Valeria, in questi primi passi del suo percorso artistico, ha abbracciato anche la musica pop e gospel entrando a far parte del coro Sat & B. Un percorso ricco e completo, variegato e forgiato sull’espressione della fantasia che scandaglia più generi.

E nel suo multiforme percorso di crescita con sé stessa, ha trovato tra questi vari generi, quello del cantautorato come isola artistica di approdo naturale. Nello scrivere canzoni, infatti, Valeria trova la sua anima alternativa, sognatrice e osservatrice del mondo che vede con i suoi occhi di diciassettenne. Il suo primo lavoro di autrice è stato scritto nel maggio 2021 con il brano dal titolo Il Sole Non Muore, un testo non molto diplomatico e di reazione alle modalità scorrette di gestione della vita adolescenziale da parte dell’istituzione Scuola durante la pandemia.

Di questo suo lavoro d’esordio due cose colpiscono: la personalità di denuncia onesta e limpida e la costruzione del brano dal punto di vista dell’uso delle parole. La giovane cantautrice lo definisce un testo parodistico, perché partendo dalla letteratura che dovrebbe essere mezzo di insegnamento e sapere costruttivo si ritrova costretta a fare una critica verso coloro che dovrebbero insegnarla come esempio. Un lavoro di mescolanza, quindi, che prende qua e là pezzi di cultura e li fonde in un unico universo che indipendentemente da tutto, comunica un’emozione profonda e vissuta.

Il percorso musicale di Valeria ha vissuto in queste settimane due importanti momenti di crescita canora. Dopo un bel percorso durato sei mesi, la talentuosa cantante di Palombara Sabina ha conquistato le fasi finali del Tour Music Festival 2021, prestigioso concorso canoro giunto alla tredicesima edizione presieduto da Mogol e Kara DioGuardi. Notevole è stato il cammino di Valeria che tra oltre ventimila partecipanti, è riuscita a raggiungere le semifinali. Un traguardo di prestigio e di grande riconoscimento alle qualità prima umane e poi artistiche della ragazza palombarese. Oltre alla perseveranza è stata notata dalla giuria la tecnica di Valeria, caratterizzata da un approccio vocalmente maturo, una capacità rara di saper giocare con la musica, la voce e il suono di qualità.

Tutte caratteristiche che si possono ritrovare in questi giorni, a partire da venerdì 5 novembre e per le settimane e i mesi successivi, con l’uscita del secondo singolo dal titolo Emblema che è un canto d’amore puro, necessario e non esaudito. Il cammino di Valeria sulla strada dell’amore musicato dalle sue parole e dalle sue note, la porta un ulteriore passo avanti nella sua esperienza artistica. Quell’esperienza che la rende artigiana d’emozioni e giovane cantante che insegue un sogno: fare del talento e della passione un mestiere e un’arte. Quella che negli anni a venire firmerà col suo nome e il suo cuore di cantante.  


articolo inserito da: Matteo Quaglini
tutte le news>>>








SEGUICI...









.