NEWS
.
Dal territorio con l'aiuto dei lettori
Aggiornamenti continui

>>>comunicaci la tua notizia<<<
Sociale a Palombara Sabina

21 giugno 2020
Parte l'iniziativa Centri-Amo l'Estate
Un connubio tra famiglie, giovanii e i servizi estivi per tornare ad aggregarsi nella comunità


Torna a rivivere la comunità palombarese con le sue iniziative, i suoi progetti, le sue idee, dopo il lungo periodo di lockdown. Lo fa con varie cifre espressive, figlie della sua cultura multiforme. Si va dal Sabina Virtual Tour nel territorio dei Monti Lucretili, al rafforzamento del legame socio-culturale con la comunità di Ostròw Lubelski gemellata con Palombara Sabina, fino al ricordo della Sagra delle Cerase che quest’anno non può vivere appieno nella tradizionale sfilata dei carri allegorici la sua festa di colori e tradizioni, ma che attraverso la costituzione dei rioni storici e la sua versione on-line racconterà lo stesso la sua 92ª edizione. Tra queste iniziative c’è quella molto importante, dedicata alla giovanissima comunità del paese sabino, dei centri estivi. L'iniziativa, fortemente voluta e realizzata dal vice sindaco Elisabetta Cesari nel quadro della sua delega ai Servizi sociali con riferimento alle Politiche sociali e alla famiglia, si chiama “Centri-Amo l’estate”. Si tratta di un duplice percorso che vuole da una parte incentivare la ripresa delle attività dei centri estivi che all’interno della comunità palombarese hanno sempre avuto storicamente un importantissimo valore aggregativo ed educativo. Dall’altra si vuole mettere a disposizione delle famiglie e dei bambini e ragazzi di età compresa tra i 3 e i 13 anni, un contributo economico che favorisca l’accesso ai servizi estivi caratterizzati dal loro carattere ricreativo e giocoso.

Il vice sindaco Cesari, sulla base dell’applicazione della delibera di giunta comunale (n. 94 del 27/05/2020), ha potuto emettere a sostegno delle famiglie un aiuto concreto e un beneficio importante relativo alla riduzione della retta settimanale fino a 70 euro per figlio per un periodo di quattro settimane. È il buono Centri-Amo l’estate (entro il 30 giugno 2020), che si rivolge alle famiglie che siano residenti nel comune di Palombara Sabina e abbiano un reddito familiare da lavoro inferiore ai 35.000 euro nel periodo che va dal 1° gennaio al 31 maggio del 2020. L’idea del vice sindaco affonda le sue radici anche nel nobile sostegno ai giovani con disabilità grave certificata (sulla base della legge 104/92 art. 3 comma 3), attraverso l’erogazione di un buono da 80 euro per un massimo di quattro settimane.

L’idea, che vuole far tornare ad interagire vivamente i due mondi dei centri estivi e della comunità giovanissima, ha anche tre obiettivi. Il primo è migliorare la qualità della loro vita, il secondo gestire in maniera costruttiva il loro tempo libero, il terzo è conciliare serenamente la vita familiare e quella lavorativa. Nell’ambito, dunque, dei caratteri che costituiscono i capisaldi dell’azione dei Servizi sociali, il vice sindaco Cesari ha voluto curare tre diversi punti del sociale: l’attenzione per i sogni e le passioni dei giovani, la possibilità di coltivare interessi e il rapporto tra la società e la famiglia, su cui storicamente si formano i nuclei sociali italiani tanto a livello nazionale quanto soprattutto a livello locale.

I centri estivi che hanno aderito all’iniziativa “Centri-Amo l’Estate” sono la Società Cooperativa Sorriso L’Isola di Peter Pan, Folletti Ficcanaso, Baby College La Neve e in collaborazione con la Lanterna di Diogene il G.S.D. Palombara Pallavolo. In queste strutture le famiglie potranno avvalersi dei buoni, per un periodo di quattro settimane comprese lungo tutto l’arco temporale di durata dei servizi estivi, da giugno ad agosto 2020.

Le famiglie beneficiarie dovranno prendere contatto con i gestori interessati per la verifica dei posti disponibili e per le iscrizioni. Il numero previsto di iscritti ai centri estivi che potranno usufruire del contributo è di 150 ragazzi. A loro volta i gestori dovranno detrarre dalle rette l’importo pari al contributo spettante a ciascuno degli iscritti. Il pagamento dell’eventuale retta residua rimane a carico delle famiglie.

Una bella iniziativa, quindi, quella realizzata dal Comune che tiene conto di uno spaccato sociale importantissimo com’è la gioventù che va dai 3 anni, i primi fondamentali passi dell’educazione e della formazione, ai 13 anni, il momento adolescenziale in cui ci si accinge a vivere i sogni che si sono coltivati da bambini. Per tali motivi l’unione di tutte queste componenti sviluppa la filosofia che i Servizi sociali hanno voluto dare all’iniziativa, quella del rilancio dell’aggregazione. Bene prezioso di ogni comunità.


Dal Comune di Palombara Sabina: Avviso pubblico (articolo 6)

Le istanze finalizzate all’ottenimento del contributo economico devono essere compilate esclusivamente, pena l’inammissibilità, sui moduli predisposti dal Comune di Palombara Sabina, disponibili sul sito istituzionale dell’Ente all’indirizzo www.palombarasabina.rm.it e presso lo sportello del segretariato sociale “Vicini al Cittadino”.

Con la firma apposta in calce alla domanda il richiedente dichiara sotto la propria responsabilità di trovarsi nelle condizioni oggettive e soggettive in essa indicate e si impegna a produrre e allegare la documentazione richiesta nel presente avviso, inoltre, su richiesta scritta dell’ufficio istruttore, si impegna a produrre ulteriore idonea documentazione integrativa, probatoria, finalizzata alla verifica del possesso dei requisiti.
In fase di compilazione della domanda di contributo si ricorda di controllare bene i dati inseriti, e in particolare il numero di cellulare e l’indirizzo email, che verranno utilizzati per tutte le informazioni successive.
In particolare, quanto al possesso dei requisiti, il richiedente, dichiara nei modi e per gli effetti di cui al D.P.R. 28 dicembre 2000, n° 445, che sussistono a suo favore e dei componenti il nucleo familiare i requisiti di cui al presente Avviso.
Il richiedente esprime, altresì, il consenso scritto al trattamento dei dati personali, ivi compresi quelli sensibili, ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n° 196 e s.m.i.
Le domande di assegnazione di contributo relative al presente avviso dovranno essere presentate
entro e non oltre il 30.06.2020 direttamente al protocollo generale del Comune di Palombara Sabina, negli orari di apertura dello stesso, o a mezzo PEC all’indirizzo comune.palombarasabina.rm@halleycert.it
Le domande dovranno essere compilate senza omissioni e in modo leggibile se compilate a mano
(stampatello), inoltre dovranno essere complete della firma del genitore che presenta la domanda (o
chi ne detiene la patria potestà).



articolo di:
Matteo Quaglini
tutte le news>>>








SEGUICI...









.