NEWS
.
Dal territorio con l'aiuto dei lettori
Aggiornamenti continui

>>>comunicaci la tua notizia<<<
Sociale a Palombara Sabina

30 gennaio 2020
Nuovo progetto dell'associazione Centrailsogno contro violenza donne
Dal primo febbraio corso gratuito di difesa personale nella palestra Sabina Wellness
Il tema della violenza sulle donne è delicato e importantissimo, e molto sentito a tutte le latitudini. I casi nazionali e locali purtroppo in costante aumento sono la testimonianza viva di un fenomeno che si staglia come un buco nero nell'universo femminile. Un fatto difficile da estirpare da una cultura dell'oscurità, della prevaricazione, dell'abuso di potere dovuto all'ignoranza, della mancanza di sensibilità e amore che ancora oggi – nel nuovo millennio – alberga nel cuore di una parte della società.
Il dibattito sui perché e le ragioni di questa a-cultura laddove, la lettera “a” indica chiaramente la mancanza di rispetto e considerazione per la figura sociale, umana, storica e sentimentale della donna, è aperto e molto sentito anche nella Sabina romana grazie all'opera sensibilizzatrice di alcune associazioni. Tra queste molto attiva sul territorio sabino è l'Associazione Nazionale Centrailsogno a cura della dottoressa Teresa Zampino e da anni impegnata contro la violenza sulle donne.
L'Associazione Centrailsogno gestisce, infatti, a Palombara Sabina, da anni il Centro Antiviolenza all'interno della Casa della Salute del paese sabino. Un'attività intensa, lodevole, competente e in grado di scavare in profondità il fenomeno della violenza sulle donne in tutte le sue dinamiche e sfaccettature. A questo proposito la dottoressa Zampino traccia il quadro analitico di questa piaga sociale: “I casi di cronaca, attraverso episodi sempre più efferati, ci dicono quanto è in aumento la violenza e quanto si sta evolvendo. Fondamentale è agire su più fronti con interventi di contrasto , prevenzione e informazione. La violenza sulle donne, testimoniata dalla cronaca e dal numero dei casi trattati nei Centri Antiviolenza come il nostro, è un fenomeno drammatico. Oltre alla violenza per le strade, spesso tra le mura domestiche e tra i membri di una “famiglia” si verificano episodi brutali ma anche difficili da individuare e da contrastare”.
Questa attenta valutazione dei fatti ha portato l'Associazione Nazionale Centrailsogno, in collaborazione con il fitness center Sabina Wellness, a realizzare il progetto “Nessuna Paura” corso gratuito di difesa personale femminile. Si tratta di un percorso psicologico e fisico per creare insieme una mentalità difensiva per prevenire e gestire le situazioni di pericolo. Un'idea forte quindi alla base di un corso che durerà un mese esattamente da sabato, dalle 10 alle 12, 1 Febbraio all'8 Marzo giorno della Festa della Donna, non a caso simbolo di libertà e rispetto massimo per l'universo femminile.
La necessità di indire un corso di questo tipo, le sue finalità, i suoi obiettivi, li spiega ancora la dottoressa Zampino in un altro importante passaggio: “Sono necessari i progetti di prevenzione che devono lavorare ad ampio raggio, coinvolgendo sia le scuole e tutto il resto della comunità. Da qui nasce l’idea del corso di difesa personale femminile, già realizzato in passato, che non punta allo scontro, ma ad evitare il pericolo. Il corso, realizzato in collaborazione con la palestra di Palombara Sabina “Sabina Wellness”sempre sensibile alla tematica e disponibile ad avvicinare lo sport al sociale, prevede una parte pratica, svolta da istruttori professionisti finalizzata a fornire conoscenze per difendersi in caso di aggressione e una parte teorica svolta da figure professionali interne all’Associazione per informare e formare i discenti in alcuni aspetti legali, psicologici e tecnici connessi alle forme di violenza”.
Come spiega con precisione la dottoressa, ci saranno figure professionali che guideranno le partecipanti a una conoscenza totale del fenomeno in tutti i suoi aspetti più profondi, proprio nel rispetto di una mentalità: quella di proteggere attraverso l'informazione e la formazione, le donne in modo tale da aiutarle a reagire con la forza che le caratterizza alle emozioni oscure, allo stalking, alla violenza verbale e fisica nonché psicologica che i deboli e i cattivi – pensando alle parole di Asimov – vogliono ingiustamente riversargli addosso. Un modo grande e di profonda cultura sociale e civica, dunque, quello che l'Associazione Centrailsogno ha pensato di mettere in campo per dare alla cultura umana e femminile il rispetto che merita.





articolo di:
Matteo Quaglini
tutte le news>>>








SEGUICI...









.